PROGETTO “IL TEATRO ARCOBALENO NELL’ERA DEL DIGITALE”

FESR FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE, PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE DEL LAZIO

Avviso Pubblico Digitalizzazione dello Spettacolo E DELLA Altre Attività Culturali dal vivo

Il progetto “IL TEATRO ARCOBALENO NELL’ERA DEL DIGITALE”, è stato realizzato
dall’Associazione Culturale CASTALIA, presso il Teatro ARCOBALENO di Roma, sede
dell’Associazione, dove vi svolge attività di spettacolo dal vivo.

DESCRIZIONE DEL PROGETTO E FINALITÀ

Alla luce del terribile momento storico che stiamo attraversando, a causa della pandemia COVID 19, è ovvio che il mondo del teatro ha bisogno di “ripensarsi” e attuare strategie di fruizione e diffusione delle proprie attività completamente differenti rispetto al passato, almeno fino a che la pandemia non sarà debellata. Questo comporta un’inevitabile riorganizzazione non solo dal punto di vista di fruizione dell’evento teatrale, ma anche di tutto il comparto che ruota intorno alla gestione di un Teatro.
Le misure di distanziamento sociale, costringono a rivedere sostanzialmente le modalità di fruizione da parte del pubblico e allo stesso tempo le modalità di allestimento e realizzazione degli spettacoli. Inutile negare che l’impatto economico della pandemia sul settore teatro è stato devastante. Anche le attuali normative legate al contingentamento, hanno costretto molti teatri a rinunciare alle proprie programmazioni, in quanto impossibilitati a pagare cachet a compagnie numerose, dovendo contare su un numero così esiguo di spettatori.
Nel caso specifico dell’Associazione Culturale CASTALIA, essendo una realtà unica sul territorio nazionale, che rivolge la gran parte del suo lavoro a favore di tutti gli Istituti superiori di Roma e del Lazio, l’impossibilità di poter continuare in questa attività con le solite modalità, ha costretto l’Associazione a riorganizzare completamente l’assetto della sua struttura. Per questo si è ritenuto fondamentale, soprattutto per non interrompere un rapporto oramai consolidato da quasi 30 anni con il mondo della scuola, attuare nuove strategie di fruizione attraverso lo STREAMING, permettendo agli studenti di usufruire dell’evento proposto, come valida alternativa culturale alle uscite didattiche, anche in prospettiva. Il progetto è stato orientato quindi a migliorare la produzione tramite l’utilizzo di tecnologie digitali, che possano permettere una fruizione di un numero superiore di spettatori rispetto al passato. Si va ad ampliare notevolmente il bacino d’utenza in quanto, attraverso lo STREAMING, oltre a superare l’oggettivo problema attuale del contingentamento dei posti in sala, si incrementerebbe in ogni caso il numero degli spettatori, potendo superare anche i posti a sedere che normalmente il teatro prevede.
Grazie allo STREAMING, l’Associazione CASTALIA avrà la possibilità di espandere la propria attività e di incrementare la propria visibilità, offrendo in particolar modo agli studenti di tutti gli Istituti Superiori e delle Università, in campo nazionale ed internazionale, la possibilità di usufruire del suo importante progetto culturale dedicato ai classici, estendendone la portata in maniera significativa. Ciò andrebbe a confermare ulteriormente la centralità del ruolo di CASTALIA e del Teatro ARCOBALENO nel percorso didattico e formativo delle nuove generazioni, come è stato fino ad oggi, ampliandone la capacità di coinvolgimento, in modo esponenziale.
Il progetto ha previsto dunque l’acquisto di attrezzature per la realizzazione della trasmissione in STREAMING di spettacoli e di “incontri formativi” sul teatro classico. Tali attrezzature si sono integrate con il sofisticato apparato tecnico già in dotazione del Teatro, consentendo una trasmissione in STREAMING secondo standard qualitativi elevati.
Il progetto per la trasmissione degli spettacoli in STREAMING ha previsto l’acquisto di un impianto composto da:
N 01 MIXER VIDEO BLACK MAGIC SWATEM TV STU/PRO 4K-ATEM TELEVISION
STUDIO PRO 4K
N. 01 PC: HP WORKSTATION Z1 G6 ENTRY – TOWER – 1X CORE I9 10900/2.8 GHZ –
VPRO – RAM 16GB – SSD 512GB – NVME MASTERIZZATORE DVD – GF RTX 2060
SUPER/UHD GRAPHICS 630 – GIGE – WIN 10 PRO PER WORKSTATION 64-BIT –
TASTIERA ITALIANA – SENZA MONITOR COMPLETO DI N. 01 CAM LINK 4K

N. 1 SCHERMO ELETTRICO CON CASSONETTO MT. 6X4,5

N. 01 VIDEOPROIETTORE LASER NEC PA1004 UL COMPLETO DI N. 01 OTTICA NP41ZL

RISULTATI

Il video proiettore laser verrà utilizzato per la realizzazione di SCENOGRAFIE VIRTUALI, sempre più presenti nel linguaggio comunicativo dello spettacolo dal vivo, che offrono una possibilità infinita di creare immagini. Inoltre, l’utilizzo di scenografie virtuali, comporta un notevole risparmio energetico ed un minor impatto ambientale, derivante dal minore uso di materiali da scenografia classica quali legno, ferro, lastiche, vernici etc., nonché un ulteriore abbattimento di costi di immagazzinaggio e trasporto. Le scenografie virtuali permetterebbero anche di avere più spazio sul palcoscenico, così da poter agevolare le misure di distanziamento sociale fra gli attori.
L’utilizzo del VIDEO PROIETTORE LASER, unitamente allo SCHERMO DA PROIEZIONE MOTORIZZATO, permetterà inoltre l’incremento delle attività della CASTALIA che, grazie a queste strumentazioni, oltre alle attività di spettacolo dal vivo, potrà ampliare le proprie possibilità e la propria clientela nell’ambito di conferenze, presentazioni, lezioni, proiezioni di documentari o film.
La scelta di un VIDEO PROIETTORE LASER rispetto ad un videoproiettore con lampada tradizionale presenta diversi vantaggi: 20.000 ore di vita utile senza necessità di manutenzione; funziona a una temperatura molto inferiore, richiedendo meno energia; ha una tecnologia di accensione/spegnimento istantanei, che riduce il consumo energetico; è più ecologico. Pertanto, il progetto, tramite l’acquisto di tecnologie digitali, è volto ad ampliare le potenzialità di CASTALIA e del Teatro ARCOBALENO, sotto diversi aspetti: ampliamento del pubblico (andando ad espandere virtualmente la platea in maniera consistente, attraverso lo Streaming); ampliamento delle possibilità nel processo creativo sulla scena e abbattimento dei costi (attraverso l’uso di un Video Proiettore Laser per la realizzazione di Scenografie Virtuali); ampliamento dei servizi offerti e delle tipologie di attività (il Video Proiettore Laser, con lo schermo da proiezione motorizzato, permetterà l’utilizzo del teatro anche per conferenze, presentazioni, lezioni, proiezioni di documentari e film). Per l’utilizzo del materiale tecnologico inserito nel progetto, verranno utilizzati Tecnici altamente qualificati, già in organico dell’Associazione CASTALIA e tecnici esterni specializzati che verranno assunti di volta in volta per la realizzazione di ogni evento trasmesso in Streaming.

La messa in campo di nuove strategie legate alla situazione contingente, comporta un’inevitabile riorganizzazione non solo dal punto di vista di fruizione dell’evento teatrale, ma anche di tutto il comparto che ruota intorno alla gestione di un Teatro. Si prevede, inoltre, un miglioramento delle risorse umane impiegate e un maggiore sviluppo delle capacità creative di tutto il personale dipendente tra attori e tecnici; inoltre l’innovazione tecnologica è volta anche a ridurre i fattori di rischio sul lavoro e di stress del personale impiegato.

A fronte di tali vantaggi, ottenuti grazie al risparmio energetico, all’abbattimento dei costi di allestimento e di acquisto e smaltimento dei materiali da un lato, a una previsione di un maggior numero di spettatori e ad una offerta di servizi multimediali dall’altro, si prevede di incrementare i ricavi e ridurre i costi d’esercizio.

SOSTEGNO FINANZIARIO CONCESSO

€ 15.361,13

 

LINK CE